venerdì 8 ottobre 2010

E poi ci mettiamo a ballare!


Quando la gente è disperata
perchè sembra che la rivoluzione


cammini troppo lentamente,
e in ogni caso non arriverà durante


il loro periodo di vita,
lei incoraggia la gente nel movimento,
ridendo: "Hey, rilassati, possiamo ritornare e ritornare,


migliaia di volte.
Noi, qui e adesso, facciamo quello che
siamo capaci di fare, nel modo migliore.


E poi ci mettiamo a ballare!"

12 commenti:

  1. Ciao Nina!!!!come sempre ogni particolare sarebbe già bello per sè! L'insieme lo è ancor di più!! baci

    RispondiElimina
  2. Ecco, mettiamoci a ballare.....così non pensiamo.....

    La composizione mi dà un senso di tranquillità che non riesco a spiegare......e mi piace molto!!!!
    Un bacio e buon fine settimana.
    Ciao Cinzia.

    RispondiElimina
  3. Adoro l'azzurro,questa composizione è carinissima!

    RispondiElimina
  4. carissima, che la tua danza sia allegra.

    RispondiElimina
  5. vedo te ballare nell'immenso azzurro della vita!...
    p.s.
    da oggi fa bella mostra di sè il mio smemo nella mia cucina appena rimessa a nuovo...e ogni volta che lo guardo sorrido e penso alla dolce Nina...un abbraccio cara!!

    RispondiElimina
  6. Ciao Nina,
    ma che allegro questo lavoro, bravissima.Sei sempre originale e per niente scontata :-)
    un bacione

    Giada

    RispondiElimina
  7. "...quando lei tocca ogni casa inizia ad essere animata, cresce e diventa viva,colorata, vivace";"....lei è una che include, che abbraccia.Lei pensa che le differenze sono qualcosa di miracoloso....Piante e alberi differenti rafforzano una foresta...e da fili colorati escono sciarpe di colori arcobaleno". SALIMNIST...ecco questa sera ne ho conosciuta una..TU! Grazie Nina, ti abbraccio forte Monica

    RispondiElimina
  8. P.s.....Nina cara, dov'è finito quello splendido ritratto che ti illustrava tanto bene? Ti ho conosciuta così, attraverso le parole di chi ti ha incontrata davvero,per me era un rito....prima di andarmene dalla tua pagina lo leggevo e mi pareva di vederti...(anche se non ci siamo mai conosciute!)...vorrei tanto rileggerlo, magari se qui a fianco non ci sta più, puoi inserirlo nel tuo profilo blogger...si può fare? Perdona, ma mi manca un pezzetto della "mia" Nina....bacio

    RispondiElimina
  9. Quando chiudo gli occhi vedo tante Pippi danzare, sono scalze, indossano abiti leggeri, intorno tanto azzurro e verde, i capelli sono sciolti, una musica dolce accompagna i loro passi. Quando invece li tengo aperti penso "ma dov'è la poesia?" La sto cercando... anche per voi, insieme a voi. Un abbraccio

    per Monica: pensavo che il ritratto avesse stancato, lo reinserirò, sempre grazie, baci

    RispondiElimina
  10. Ciao Nina ,
    trovo queste composizioni molto belle... tanto da raccontarsi solo a guardarle ...
    perchè non realizzi dei libri per bimbi sai di quelli stoffosi ce li vedrei benissimo , oltre che decorazioni per camerette :-)
    un bacione

    RispondiElimina
  11. Che bel quadretto... originale e delicato... tutto quell'azzuro fa sognare...
    grazie mille delle bellissime parole che mi hai scritto! :) TRoppo buona però! :)
    a presto
    sadia

    RispondiElimina
  12. ... che bellezza! Post meraviglioso!
    Un caro abbraccio, Cathy

    RispondiElimina